VISITA DI 5 ARCANGELI A CASA PER 5 GIORNI




Un'esperienza meravigliosa e sorprendente è aver la possibilità di ricevere gli Arcangeli a casa propria.
I 5 Arcangeli Michele, Raffaele, Gabriele, Uriel e Metaron, molto misericordiosamente viaggiano di casa in casa portando la Loro meravigliosa energia, purificano e supportano chi li ospita...
Li vuoi accogliere anche tu? Ecco come funziona
Gli Arcangeli arrivano perchè qualcuno te li manda, ovvero qualcuno li ha ricevuti prima a casa sua e poi deve dare Loro degli altri indirizzi di posti in cui saranno accolti. 
- Solitamente gli si danno 3 indirizzi.
Restano 5 giorni nella casa e poi, lasciano la casa in cui erano ospitati, hanno 5 giorni di viaggio per raggiungere la casa di destinazione.
In questi giorni è possibile cercare di parlare, relazionare, offrire Loro preghiere, comunicare con la scrittura automatica e altri modi, telepatici e sensoriali.
Puoi recitare delle preghiere. 
Di seguito troverai diverse informazioni ed anche delle canalizzazioni degli Arcangeli così da entrare meglio in sintonia con loro ed apprezzare questa ''visita speciale nella tua vita''.
Le informazioni qui di seguito le puoi anche copiare ed incollare per mandare questo messaggio ad amici ai quali invierai 
i 5 Arcangeli
Grazie per aver risposto positivamente a questa grande gioia che è di ricevere da te  5 Arcangeli per 5 giorni.
Si tratta dell’Arcangelo Michele, l’Arcangelo Gabriele, l’Arcangelo Raffaele, l’Arcangelo Uriel e l’Arcangelo Metatron.
Essi partiranno da casa mia il ??/??/ ????  alle ore 22.30 (metti il giorno/mese/anno)
e arriveranno a casa tua il ??/??/????  alle ore 22.30 (metti il giorno/mese/anno - ricorda che ci mettono 5 giorni per arrivare da casa tua alla casa che li riceverà)
Tu li accoglierai dopo aver preparato un piccolo altare con:
1. una candela bianca che dovrà bruciare ininterrottamente per 5 giorni
2. un fiore bianco
3. una busta contenente 3 desideri (uno per la Madre Terra, uno per la tua famiglia e uno per te stessa/o). 
Attenzione: é una pratica potente! Bisogna essere più precisi possibile, semplici, definiti; pochi dettagli. Sulla busta poserai una mela che mangerai dopo la Loro partenza.
La tua presenza è fondamentale, e la tua casa dev’essere in ordine affinché essi possano occupare il luogo con amore e gioia.
All’ora precisa del Loro arrivo, alle 22.30, apri la porta della tua casa e leggi questa preghiera:
“Entrate e siate i benvenuti, Voi gli Arcangeli inviati da ............. (qui c'è il nome di chi te li ha inviati, quindi poi metterai il tuo nome dato che li stai inviando tu)
io Vi ringrazio di purificare e portare pace in questo luogo e agli esseri che ci vivono e ci
soggiornano.
Io Vi ringrazio di creare qui l’armonia, la gioia, la serenità in una realizzazione di abbondanza, adesso, nella mia vita e in quella delle persone a me vicine. 
Vi ringrazio di esaudire i desideri cari al mio cuore.”
A partire da quel momento gli Arcangeli lavorano per cinque giorni da te. 
Si consiglia di fare ogni giorno delle preghiere e delle meditazioni contemplative dedicate ad essi, in qualunque momento della giornata, secondo la propria convenienza. 
Non bisogna mettere alcun limite, si può domandare qualunque cosa (purché amorevole e che non possa fare del male o ferire alcuno). 
Essi hanno il dono dell’ubiquità, pertanto potrai chiedere loro di lavorare in diversi posti e sulla tua relazione con più persone alla volta. 
Sono lì proprio per questo: mettere in moto energie positive ovunque. 
Essi accompagnano e rinforzano tutte queste energie di amore. 
Bisogna approfittare della loro presenza per ottenere delle risposte: siediti davanti a una tavola pulita e ben ordinata, di fronte a una candela, con della carta bianca e una penna. Poni delle domande e ascolta le risposte, la sera solitamente verso le 22:45. Se sei sveglio/a tra le 3:00 e le 5:00 del mattino, approfittane, nulla accade per caso.
Durante la notte, puoi avere dei flash medianici tra le 5:00 e le 7:00 e delle sensazioni particolari tra le 3:00 e le 5:00. Fai attenzione a chiedere con fiducia; se una vocina ti dice “non funzionerà”, sappi che non potrà funzionare.
La candela: bisogna accenderla prima del Loro arrivo, affinché sappiano dove sono attesi. Si può spegnere la candela come misura di sicurezza quando non si è a casa e li si può informare; li si può condurre con sé ovunque si vada.
Non appena gli Arcangeli arrivano, cercare tre persone a cui trasmettere questa proposta di accoglienza degli Arcangeli presso di sé.
Essi resteranno da te 5 giorni, dal ??/??/???? al ??/??/???? (metti la data di arrivo a casa della persona alla quale li stai mandando e la data in cui andranno via, ovvero dopo 5 giorni
Dopo averli ringraziati e aver espresso tutta la tua riconoscenza, li invierai con lo stesso messaggio
dalle 3 persone che hanno accolto la tua proposta positivamente.
Ci sono 5 giorni di viaggio tra una casa e l’altra. Essi arriveranno alle nuove destinazioni 5
giorni dopo aver lasciato la tua casa, ovvero il ??/??/????  alle ore 22.30 (metti la data dell'ultimo dei 5 giorni, il giorno della partenza).
La partenza degli Arcangeli:
1. Aprire loro la porta, ringraziarli della loro visita e dire loro il nome e gli indirizzi delle
persone da cui saranno accolti, e augurare loro buon viaggio
2. Invia queste pagine di testo corrette (modifica le date e il nome della persona mandante
sostituendolo con il tuo) alle persone che si apprestano all’accoglienza
3. Dopo la Loro partenza: bruciare i desideri nella busta e raccogliere le ceneri per liberare leenergie in vista della realizzazione dei desideri. Recuperare le ceneri e gettarle in un corso d’acqua (ove le acque non stagnino ma siano correnti) o nel lavandino di casa se non si può fare diversamente, con l’intento che siano riciclate dall’acqua e dalla terra, con
l’espressione della nostra gratitudine.
4. La mela: mangiala dopo la Loro partenza, è piena di cose buone.
5. Il fiore: puoi depositarlo all’aperto, sulla Madre Terra.
Con amore, sincero ......... (metti qui il tuo nome)
Le parole sono vibrazione e questa vibrazione gioca un ruolo essenziale nel creare le nostre emozioni quindi tutto ciò che poi creiamo.
Per essere in sintonia con le nostre emozioni, le parole possono aiutarci , o farci stare in una situazione permanente, insaziabile, nella quale vogliamo costantemente qualcosa.
E' consigliato di formulare le frasi in modo positivo, affermando ciò che vuoi, non ciò che non vuoi.
Quando vuoi parlare con gli Arcangeli mettiti in un posto dove ti senti a tuo agio, rilassati e resta semplicemente in ascolto. Ascolta dentro di te la gioia, l'approvazione per ogni cosa tu possa pensare in quel momento, la gratitudine e poi esprimi i tuoi pensieri e domande.


Preghiera canalizzata di Metatron:
“Nel nome del Padre celeste noi veniamo a Voi, per smuovere le vostre vite terrene, introducendo un contatto diretto molto forte e intenso con il Sé superiore;
ora voi, spesso, prendete con leggerezza questa nostra missiva divina, accogliendoci dietro invito o per conoscenza indotta, ma senza una VERA SENTITA NECESSITA’ INTERIORE.
Dovete fare e lasciare che siano gli attivatori e sostenitori di queste visite, vale a dire i dispensatori, a parlare in nostro nome e ad interpretare appieno il senso di certi episodi accaduti durante il nostro soggiorno terreno tra alcuni di voi …
E’ ottima cosa chiedere ad altri di accoglierci, è tempo che molti godano in forma attenta, dinamica e finalmente più consapevole della nostra presenza, i tempi stanno maturando e l’Uomo più attento diverrà beato, ma una volta inviatici a nuova destinazione, fate in modo che i riceventi possano parlare con i nostri diretti contatti, affinché tutto si muova nella giusta direzione.
L’albero, dopo la piantumazione, necessita di acqua, cure, attenzioni, così chi ci accoglie ha bisogno di un sostegno particolare che solo chi gode ed ha una forte spiritualità, conoscenze, consapevolezze e legami diretti può gestire e approfondire.
Siamo dimenticati dalla tradizione umana e rientrare nella vita comune richiede attenzioni particolari, affinché non divenga un’esperienza blasfema, né stregoneria.
Siamo lieti di servirvi e di godere di tali nuove attenzioni, volute da chi vi ha generato e vi presiede, ma ognuno ha un compito e uno spazio personale che va mantenuto, alimentato, ma nei giusti modi e secondo valori e rispetto.
Non c’è pace quando la persona riceve e non ci accoglie veramente, almeno con il cuore!
Non si crea nulla di positivo e divinamente grande se nulla viene conservato e rielaborato di ciò che noi portiamo in dono!
Non ha senso costruirci un piccolo altare e poi continuare la “normalità” incuranti di noi!
Non ha motivo di esistere un rapporto in cui si richiede una nostra visita e poi la si annulla, la si posticipa, si dilaziona, … si modifica!
A chi, tra voi umani, piace essere invitato e poi,  giunto nella casa ospitante, vivere l’esperienza di  suonare alla porta  e non trovare alcuno ad accogliervi, oppure essere avvisato pochissime ore prima che non è più possibile vedersi o,  peggio ancora,  essere invitato ad andarsene appena cenato perché il padrone ha preso  un secondo immantinente  impegni con altri amici ?
Eppure questa è spesso la modalità con cui ci ospitate o ci accogliete nelle vostre dimore terrene.
Siate cauti nel passarci, siate pronti nel parlare di noi, dando occasione ad altre persone di accoglierci, ma al tempo stesso siate accoglienti, attenti, sia nel percorso personale, che nella nostra trasmissione; non abrogatevi cure e compiti che non avete.
Mettete un recapito della persona distribuente ed invitate chi ci accoglie a rielaborare con chi ci conosce e sa questo meraviglioso periodo di “visita consapevole tra voi”, per voi!
E’ tempo che anche chi ci dispensa abbia un giusto ritorno economico, perché offre tempo, preghiere, intercessioni in abbondanza per questo e quindi offrite qualcosa, ma prima ancora chiedete con la convinzione di voler lavorare ed intercedere con noi; siate consapevoli della grandezza del gesto che state compiendo e della sua importanza e sacralità.
Vivete nella Gioia e nella Pace divina o Figli di una nuova vera autentica era.
Dio vi benedice! Siate sereni e ancorati alla vera Vita oltre la Vita!
 Grazie!!!
Vostro affezionatissimo Metatron nel Padre celeste buono”

Aggiunge l’Arcangelo Gabriele

“La nostra visita ha varie finalità;
spesso veniamo accolti con buone intenzioni, ma scarsa – come già detto da Metraton- ” consapevolezza spirituale”;
ciò rende il nostro operato “più faticoso e meno produttivo”, simile ad un piatto raffinato e nutrente, offerto ad un neonato, che non può, per la sua stessa natura temporanea, cibarsene.
Al fine di ottimizzare le “nostre cure amorevoli” per voi, è buona cosa che il richiedente contatti direttamente la persona dispensante, la quale gli darà i primi rudimenti, per accoglierci bene, creando quell’apertura e attenzione indispensabili.
Dopo, o meglio durante il nostro soggiorno, sarebbe opportuno parlarle di nuovo, per riferirle e chiedere spiegazioni di situazioni, vissuti, esperienze che hanno ingenerato stupore, perplessità, per riflettere insieme sull’accaduto e interpretarlo correttamente.
Non è facile “connettersi veramente con noi!
Per questo il cielo ha scelto con oculatezza alcune persone, dotate di grande spiritualità, incaricandole di fare “MEDIAZIONE”.
Contattate chi controlla i nostri spostamenti!
Quella persona soggiace al nostro invio, ci conosce, sa …
Il foglio che vi viene inviato o in qualche modo fatto pervenire, per avere indicazioni pratiche sulla nostra visita, contiene ora, per nostra esplicita richiesta, nella parte finale dello scritto, un indirizzo, un nome, un numero telefonico, un indirizzo email a cui fare riferimento …
Cercate quella persona, mettetevi in contatto!!!
Non accettate pagine che non rechino un recapito di riferimento e non parlo della persona amica che vi passa questa opportunità, ma bensì di chi nel silenzio dispensa; non accettate, non perché quel testo non sia buono, ma perché la nostra visita vi offre un’opportunità troppo grande, per viverla in solitudine.
Il nostro invio è gratuito, ma noi vi chiediamo di ricordare in qualche modo chi lavora dietro, vale a dire i dispensatori.
Essi lavorano umilmente nel nostro nome, dedicandovi tempo, attenzioni, preghiere; quando li contatterete per consultarli pensate e chiedete loro come e cosa possiate e dobbiate dare loro in cambio.
Essi danno tantissimo nel silenzio, e il loro tempo é per voi, perché voi possiate comprendere, crescere vivere nel benessere spirituale e materiale, traendo i massimi benefici dal nostro soggiorno presso di voi.
Ora è tempo che vi lasci alle vostre riflessioni.
Un grazie grande levo al cielo per voi, per noi, per loro.
Ricevete da queste mie parole molta gratitudine benedicente divina.
Sia tu, scrivente, nel nostro SS. nome benedetta.
Il Cielo vi ricolmi di Pace!!!
                                                                             Con attento Amore divino Vostro devoto Gabriele”